La Fondazione

Fin dalla sua fondazione, nel 1980, l'Atletica Castellone opera sul territorio circostante per la propaganda dell'atletica leggera, con lo scopo di indirizzare un numero sempre maggiore di persone verso la pratica di questa attività.

Il tutto è partito da quel lontano autunno del 1979, quando l'idea di costruire una società di atletica leggera a Castelleone ha cominciato a prendere forma, grazie a Sergio Garatti (attuale Direttore Sportivo) ed all'amico Santo Lucchi Tuelli.

Risolte con qualche difficoltà le formalità, nel 1980 è stata sottoscritta la prima affiliazione alla Federazione Italiana di Atletica Leggera e si è cominciato a pubblicizzare la nascita della società, partecipando a corse non competitive ed organizzando una mini campestre lungo le rive del Serio morto, che si rivelò un successo di partecipazione e di valore tecnico. Da quel momento l'Atletica Castelleone è conosciuta come la regina del fondo e del mezzofondo cremonese.

1980... ...2000

Per i primi anni ottanta l'obiettivo principale era quello di portare atleti a gare provinciali, regionali e ai vari campionati di società. I risultati non tardarono ad arrivare e nel 1983 la società fece segnare il suo primo risultato ecclatante, classificandosi seconda ai campionati regionali di società ragazze a Cremona e ottenendo il primo pass per la partecipazione ai campionati italiani allieve nei metri 1500 con Angela Fiorentini.

Negli anni successivi sono stati ottenuti ottimi risultati ai campionati italiani giovanili, cominciando da un terzo posto nel salto in alto allieve, un quarto ed un undicesimo posto nelle siepi, due settimi posti nei 400 allieve e molti altri, fino ad arrivare ai recenti successi del 27 e 28 settembre 2003 nei metri 1000 e nella staffetta svedese nella categoria cadette ad opera di Vanessa Fusar Imperatore.

Per quanto riguarda l'organizzazione di manifestazioni, per un decennio circa, in collaborazione con la Proloco locale è stata organizzata "Una fiaccola per il falò", in concomitanza con la festa di S. Giuseppe e, nel 1988, è stata organizzata la prima edizione de "il Miglio del Centenario", gara su strada lungo il Viale Santuario voluta per diffondere l'atletica e avvicinare i giovani alla disciplina. In otto edizioni la manifestazione ha raggiunto una notevole importanza, fino ad arrivare al livello di manifestazione interregionale.

Nel 1999 venne inaugurata l'impianto di atletica di via Dosso: un anello in asfalto regolare per potersi allenare ed organizzare manifestazioni a livello giovanile. E' stato così che, dopo aver abbandonato il "Miglio del Centenario", è nata l'idea del "Meeting Città di Castellone", giunto quest'anno alla sua sesta edizione, con grande successo tecnico e di partecipazione.

Notizie in Breve

Molto importante è anche il rapporto di collaborazione instaurato sin dal 1986 con la Cremona Sportiva Atletica Arvedi, per il tesseramento degli atleti del settore assoluto, i quali restano comunque seguiti dai tecnici dell'Atletica Castelleone.

Da sottolineare anche lo spazio che la nostra società ha riservato alla solidarietà, molteplici sono state, infatti, le iniziative benefiche promosse, come ad esempio, una raccolta di vestiario per i bambini di un asilo della ex Iugoslavia, la vendita dei volumi di poesie per i bambini dell'Africa, la lotteria per la raccolta fondi a favore del gruppo missionario "El Quetzal" e per un Orfanatrofio in Cile e tante altre importanti iniziative.

Nel 2005 è stato rieletto il consiglio direttivo della nostra società, che secondo la volontà del presidente uscente Sergio Garatti, ha proclamato nuovo presidente Alfredo Tosetti.

A ottobre del 2010, in occasione dell'assemblea elettiva, Sergio Garatti è tornato alla guida della società, affiancato dal presidente uscente Alfredo Tosetti, dal segretario Katia Baroni e dal direttore tecnico Adelio Loda.

Cronaca
GialloBlu